Trenino rosso del Bernina (19-20 giugno 2015)

Siete qui: Homepage > Escursioni > Escurs1 > Escurs2 > Escurs3

I giorni 19 e 20 giugno sono stati dedicati all'esperienza di viaggiare sul trenino rosso del Bernina, che va da Tirano a Saint Moritz in circa due ore e mezza. Il Bernina Express è la tratta ferroviaria alpina più alta e collega diverse aree linguistiche e culture. Numerose le gallerie attraversate dal treno, moltissimi i viadotti che fanno trattenere il respiro ai viaggiatori, pendenze fino al 70 per mille, prima che il treno raggiunga, ad un’altitudine di 2253 metri, il punto più alto, ossia l’Ospizio Bernina, per poi abbassarsi verso la famosa e fascinosa località turistica di Saint Moritz.

Un punto spettacolare del percorso è il viadotto elicoidale di Brusio; qui il treno compie un giro Brusio, tratto elicoidale del percorsocompleto di 360° gradi per guadagnare quota. Proseguendo il viaggio si raggiunge il lago di Poschiavo e poi l'Alpe Grüm da dove si ammira il ghiacciaio Palü. Successivamente il Lago Bianco ci dice che siamo al valico dell'Ospizio Bernina (2253 metri). Qui scendiamo dal treno per una visita nei dintorni. La temperatura è piuttosto bassa, fischia un vento molto freddo, e ci muoviamo sotto un fastidioso nevischio, tant'è che qualcuno preferisce rifugiarsi nel piccolo bar dell'Ospizio in attesa del treno successivo. Il ghiacciaio del Bernina è nascosto da una fitta nuvolaglia e pressoché invisibile ai nostri occhi.

Risaliti sul treno, riprendiamo il viaggio nella Valle Engadina per arrivare finalmente a Saint Moritz, rinomata località di vacanza ma proibitiva per le nostre tasche.

In prossimità di un laghetto, consumiamo il nostro pranzo al sacco e poi, risaliti sul treno, rientriamo a Tirano e facciamo sosta al Santuario Madonna di Tirano, edificio rinascimentale costruito per venerare la madre di Gesù che qui sarebbe apparsa nel 1504.

Alcune immagini della gita scattate dall'amico Silvio Bagatin.

Homepage [ CHIUDI ]